Social Links

+39 (438) 894149      
This site can be read in the following languages:

la storia

Nel 1997 il vigneto che circondava l’antica casa in cima alla collina mostrava evidenti i segni del tempo. La produzione, il cui inizio si perde nella memoria dei nonni, era ridotta al minimo. Fu quasi per gioco che si decise di reimpiantare il vigneto per dargli nuova vita. Gradualmente, anno dopo anno, zolla dopo zolla, i filari sono stati ripristinati e le viti ormai vecchie sostituite con le nuove. Con il nuovo millennio il vigneto era pronto.

Poco più di un ettaro e mezzo di terrazzamenti intagliati nella croda in percorsi tortuosi modellati dal tempo, circondati dai boschi. Le prime vendemmie e la meraviglia, dopo tanta fatica, dei primi raccolti. Una progressione che ci ha portato a pensare seriamente a un vino tutto nostro. E’ stato anche grazie a Dino Nardi, l’unico che da subito ci ha sostenuto e ha condiviso il nostro progetto all’epoca quasi visionario, che abbiamo iniziato con entusiasmo. E quindi il salto: l’uva diventa vino, la nostra uva diventa il nostro vino. E da subito ci convince. Le prime etichette, fatte praticamente a mano. Gli amici che ci spronano E il risultato non ci dispiace, ne siamo orgogliosi.